Samahin – il momento giusto per cambiare

31 ottobre, Capodanno celtico o Samhain.

E’ conosciuto anche come Halloween ed è legato al momento dell’ultimo raccolto e dell’attesa dell’inverno. In questo periodo, è possibile entrare in comunicazione con gli altri mondi perché questo è il tempo dove si aprono i confini e la percezione si fa più sottile.

L’era moderna ha tramutato gli antichi riti che dall’Europa si sono trasferiti in America, in “dolcetto o scherzetto” di Halloween, ponendo l’accento sulla parte più ludica. In realtà si tratta di un profondo processo che accomuna tutti.

Samahin è l’opposto del Varco di Pasqua, ha inizio il 29 ottobre e termina il 2 di novembre. In questo periodo le soglie dei mondi diventano più sottili e facilitano il passaggio, inizia il lavoro invisibile dei semi sotto la terra e anche noi possiamo rivolgerci al nostro interno. Nella tradizione cristiana, queste date sono celebrate come “Giorno dei Morti” e “Giorno di Tutti i Santi”.

Questo Evento è il più importante Sabbat della Ruota dell’Anno, perché combina al raccolto agricolo e selvatico, la transizione dalla stagione autunnale alla stagione invernale.

E’ anche il momento di ricordare i nostri antenati e le persone da noi amate

che non fanno più parte della nostra vita, e spingerci alla riflessione sul mistero della

vita e della morte come anticamente insegnato.

Con il suo “aprire il velo” ci permette di accedere più facilmente alla introspezione, allontanare il falso dalla nostra mente e dal nostro cuore e guarire le ferite del nostro passato.

Ci aiuta a vedere chiaramente chi siamo e attraverso l’osservazione dei ritmi della natura a diventare più consapevoli delle nostre motivazioni e azioni.

Nella notte di Samhain il velo che divide i due mondi diventa molto leggero pertanto

è la notte giusta per usare le Rune, i Tarocchi, i Cristalli e tutti quegli strrumenti energetici che ci aiutano a mantenere l’equilibrio, contemporaneamente è anche la notte

giusta per prendere decisioni e per lasciar andare tutto ciò di cui vogliamo liberarci.

Festeggiare Samahin, assume quindi un altro significato: un’occasione per connetterci con la nostra parte più intuitiva e fare tesoro delle abitudini del passato che si sono snodate nel tempo, modificate, affinate, ma restano sempre legate al nostro istinto e alla nostra capacità di adeguarci ai ritmi delle stagioni.

Samhain è il momento giusto per l’introspezione, per allontanare il falso dalla mente e dal cuore. E’ l’occasione per guarire le ferite del passato e imparare a vedere chiaramente chi realmente siamo e diventare consapevoli della natura delle nostre motivazioni e delle nostre azioni.

Sabato 31 ottobre – ore 21.00

In questo difficile periodo, abbiamo bisogno di liberarci dall’ansia e dalla paura per ritornare in contatto con noi stessi e con le nostre capacità di equilibrio.

Per superare questa situazione dobbiamo  esplorare la possibilità di attingere a nuove idee e a nuove iniziative: insieme getteremo i semi spirituali che sbocceranno a primavera, liberandoci da tutto ciò che non serve e fare spazio alla necessaria fiducia che ci consenta di guardare avanti.

Questo evento che Energy festeggia ogni anno, sarà una ulteriore occasione per sperimentare insieme la vibrazione energetica necessaria per attivare il processo di cambiamento, utilizzare gli strumenti necessari e infine…festeggiare in armonia!

No Comments

Post A Comment